venerdì 16 ottobre 2009

Ecco il vino senza alcol, dealcolizzato


In Germania, Francia e Spagna dicono vada molto di moda, è il vino senza alcol, cosidetto de-alcolizzato, lo si ottiene azzerando l'etanolo.
In Italia non tutti sono favorevoli come lo è il Ministro Zaia, la Coldiretti infatti critica la decisione dell'UE di rendere possibile la vendita di un prodotto dal quale è stato eliminato parte dell'alcol, naturalmente contenuto, attraverso pratiche enologiche industriali.
Secondo l'associazione dei coltivatori diretti, infatti, viene dato il via libera al commercio di un prodotto al quale è permesso ancora di chiamarsi vino anche se sono state del tutto compromesse le caratteristiche di naturalità per effetto di trattamento invasivo che interviene nel secolare processo di trasformazione dell’uva in mosto e quindi in vino.
Il mio punto di vista è assolutamente a favore della commercializzazione di questo tipo di bevanda perchè in primis chi come me è affezionato al Vino con la V maiuscola continuerà a bere quello che preferisce, al tempo stesso il vino senza alcol potrebbe essere in questo momento di crisi il salvagente per alcuni produttori che potranno affacciarsi ai mercati musulmani dove, come sappiamo, è proibito bere alcol, pensiamo ad esempio agli Emirati Arabi, pensiamo a Dubai mercato potenzialmente ricchissimo ma sino ad ora inesplorato a causa della limitazione della religione musulmana che vieta l'assunzione di alcol.
Potrebbe inoltre essere l'unico "vino" permesso ai minorenni.
Sono curioso di assagiarlo, dicono sia buono al pari del vino "tradizionale"...certo è che difficilmente riesco ad immaginare un Aglianico del Vulture con 0,5° di alcol.

4 commenti:

  1. Nenache io, non lo immagino proprio. E' come bere un caffè e poi un decaffeinato, siamo su due livelli opposti. D'accordo con te, ma forse io avrei da dire qualcosa sul fatto di chiamarlo o meno "vino": e' vino una bevanda senza alcol?

    RispondiElimina
  2. I soliti luoghi comuni. La gente non ha fantasia. Ci devono pensare gli spagnoli a suggerire un mercato floridissimo : metà delle donne non beve vino per via dell'alcool.

    Sarà il vino del futuro. Purtroppo il gusto non è ancora un granché, ma in futuro sono convinto che verrà migliorato.
    Produttori avvisati !

    RispondiElimina
  3. E' un'idea fantastica. Sono sicuro che in Italia avrà un grande successo..non vedo l'ora di assaggiarlo!

    RispondiElimina
  4. Per il gusto, ho assaggiato altri tipi di vino senza alcool e alcuni hanno un sapore molto simile al vero vino. Purtroppo non sono MAI riuscita a contattare WineZero per comprare il loro vino senza alcool! E' normale?
    Alla fine dei conti ho dovuto comprarlo su Negoziobit, che vende degli ottimi vini senza alcool. Ottimo servizio, vi lo consiglio!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails