domenica 22 novembre 2009

Certamen Aglianico del Vulture doc - Cantine Bonifacio

Vi avevo già accennato di Cantine Bonifacio qui, oggi vorrei parlarvi di uno dei suoi vini, appunto il Certamen, aglianico del vulture doc.
Un vino che proviene da vecchie vigne a bassa resa che dopo la vinificazione non ha passaggio in barrique nè in tonneaux, solo acciaio e affinamento in bottiglia di 12 mesi, quando parliamo di Aglianico del Vulture, questa è una caratteristica molto rara. Ciò determina un vino dalle caratteristiche "vere", un prodotto che qualcuno ha evocato e auspicato, un Aglianico del Vulture vecchio stampo, al naso intenso e fruttato, all'assaggio è corposo, duro, astringente tutte caratteristiche dell'aglianico del vulture in purezza.
Per via di queste caratteristiche un aglianico che non a tutti è gradito, sicuramente, ma di certo un aglianico che definirei sincero. La barrique, nel caso dell'aglianico del vulture, ha il compito di smorzare l'irruenza di questo vitigno, di renderlo oltre che più complesso al naso, anche più morbido poichè l'aglianico ha tannini talvolta spigolosi, così facendo riesce ad evolvere in un vino gradito ad una fascia di pubblico molto più ampia.
Certamen è un vino prodotto con le moderne tecniche di vinificazione ma dal risultato antico, in cui il produttore ha volutamente cercato e ottenuto la riscoperta dei gusti di una volta, autentici e originali.

Certamen è stato premiato nella guida al vino quotidiano di Slow Food, ritenuto tra i migliori vini d'Italia a meno di 10 euro in cantina, lo si può acquistare qui a prezzo scontato per tutto il periodo natalizio e occhio alla quantità, acquistando 6 bottiglie ulteriore 10% di sconto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails