mercoledì 16 dicembre 2009

La Firma Cantine del Notaio per il pranzo di Natale


Avete già fatto la letterina per Babbo Natale? ...Noo? Allora vi suggerisco io cosa scrivere.
Iniziate così: caro Babbo Natale... dopo tutte le frasi rito, non dimenticate di dire che avete fatto i bravi... - quest'anno vorrei un grande, anzi grandissimo vino: La Firma di Cantine del Notaio - ...grazie spero mi accontenterai.
Va beh, magari allungate un'pò il brodo... :-)
La Firma di Cantine del Notaio è un nettare che proviene dalla Basilicata, un aglianico del vulture ovviamente!
La Firma è un vino da grandi occasioni come lo è il Natale, adatto ad accompagnare pranzi corposi, succulenti e molto strutturati come probabilmente saranno le varie paste al forno, al ragù e carni arrosto che andranno a caratterizzare le tavole di tutti nei giorni pre e post Natale 2009.
Dalla vinificazione di uve aglianico del vulture provenienti da vecchie vigne a bassa resa, affinamento in barrique nuove di 12 mesi nasce questo grande aglianico, potente, intenso e pulito che non lascia mai indifferenti. Profumi di amarena, prugna, mora, gelso, cacao e liquirizia.
In bocca, poi, è intenso e preciso, giustamente tannico, senza avere mai l'impressione di bere legno allo stato liquido come in tanti altri casi... il finale di cacao è lungo e persistente.
Un vino da non perdere.
Vi consiglio di mandare la richiesta a Babbo Natale con posta celere, Natale è vicino!

2 commenti:

  1. Beh, che dire, la tua originalità nella scrittura è unica! Per non parlare del vino...favoloso!!!

    RispondiElimina
  2. complimenti per il blog e per il negozio...hai saputo che ieri finalmente il ministero delle Politiche Agricole ha approvato definitivamente l'iter per la creazione del Grande AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE DOCG...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails