mercoledì 30 dicembre 2009

Spumante Galetto dry rosè per brindare al 2010


Dopo il consiglio per il vino di Natale, oggi vi voglio consigliare una buona bollicina per brindare all'anno che verrà, si tratta dello spumante prodotto dall'azienda agricola Colli della Murgia, il Galetto dry rosè prodotto da 100% uve aglianico da agricoltura biologica.
Galetto è uno spumante metodo Charmat dall'insolito uvaggio Aglianico, insolito almeno per gli spumanti. Il risultato ottenuto è davvero ottimo, piccole, eleganti e persistenti bollicine vivacizzano il tenue colore rosa antico, il piccolo residuo zuccherino rende piacevolissima la degustazione di questo prodotto sia a chi preferisce bere spumanti brut che a chi di solito preferisce gli spumanti dolci, un giusto compromesso che non scontenta nessuno, delicato, asciutto e fresco con piacevoli ricordi di sottobosco. Al naso sprigiona elegantissimi sentori floreali e fragoline selvatiche, un grande spumante che potrà accompagnare pregevolmente il classico panettone o dolci tipici del sud come le cartellate o le strazzate, uno spumante pugliese che nulla ha da invidiare alle più blasonate bollicine trentine o piemontesi se non il prezzo.
In enoteca a 13€

mercoledì 16 dicembre 2009

La Firma Cantine del Notaio per il pranzo di Natale


Avete già fatto la letterina per Babbo Natale? ...Noo? Allora vi suggerisco io cosa scrivere.
Iniziate così: caro Babbo Natale... dopo tutte le frasi rito, non dimenticate di dire che avete fatto i bravi... - quest'anno vorrei un grande, anzi grandissimo vino: La Firma di Cantine del Notaio - ...grazie spero mi accontenterai.
Va beh, magari allungate un'pò il brodo... :-)
La Firma di Cantine del Notaio è un nettare che proviene dalla Basilicata, un aglianico del vulture ovviamente!
La Firma è un vino da grandi occasioni come lo è il Natale, adatto ad accompagnare pranzi corposi, succulenti e molto strutturati come probabilmente saranno le varie paste al forno, al ragù e carni arrosto che andranno a caratterizzare le tavole di tutti nei giorni pre e post Natale 2009.
Dalla vinificazione di uve aglianico del vulture provenienti da vecchie vigne a bassa resa, affinamento in barrique nuove di 12 mesi nasce questo grande aglianico, potente, intenso e pulito che non lascia mai indifferenti. Profumi di amarena, prugna, mora, gelso, cacao e liquirizia.
In bocca, poi, è intenso e preciso, giustamente tannico, senza avere mai l'impressione di bere legno allo stato liquido come in tanti altri casi... il finale di cacao è lungo e persistente.
Un vino da non perdere.
Vi consiglio di mandare la richiesta a Babbo Natale con posta celere, Natale è vicino!

martedì 8 dicembre 2009

Tufjano igt Puglia - Colli della Murgia


Vi avevo già parlato qui e qui di questa bella azienda vitivinicola con sede nel bosco di Gravina in Puglia che opera in regime di agricoltura biologica.
Oggi voglio presentarvi uno dei loro vini il Tufjano igt Puglia, bianco prodotto da 100% Fiano Minutolo o come lo chiamano loro, Fiano di Puglia. Assolutamente diverso dal fiano campano in quanto una delle caratteristiche di questo vitigno è l'accentuata aromaticità.
Il Tufjano 2008 ha un colore giallo dorato con nuance verdoline. Al naso è un esplosione di profumi, non è un azzardo paragonarlo a vini aromatici del Trentino, intensi sono i profumi di fiori freschi tra cui prevale la mimosa, note agrumate, finocchietto selvatico e anice. In bocca non delude, ottima la corrispondenza con l'olfatto, ottima acidità e sapidità, buona la persistenza aromatica. Una leggerissima effervescenza naturale, sottili e finissime bollicine appena accennate fanno di questo vino il Fiano minutolo migliore che io abbia mai bevuto. Consiglio il Tufjano in abbinamento a raffinati piatti di pesce.

giovedì 3 dicembre 2009

Peperoni cruschi


I peperoni cruschi sono uno dei simboli della gastronomia lucana.
Una particolare varietà di peperoni dalla polpa sottile principalmente prodotta nell'area di Senise. Vengono legati l'uno vicino all'altro sino a comporre delle collane dette "serte" e poi esposti al sole ad essiccare nel periodo che và da agosto a settembre, infatti, in quel periodo i paesi della Basilicata si tingono di rosso, uno spettacolo anche per i visitatori.
I peperoni sono detti "cruschi" perchè diventano croccantissimi come patatine dopo la loro cottura.

Siete curiosi di sapere come preparare i peperoni cruschi?
Togliere il picciolo (quel peduncolo verde) e i semi contenuti all'interno, tagliarli a tronchetti di 4-5 cm, in una padella versare abbondante olio extra vergine d'oliva, quando è ben caldo versarci dentro i tronchetti di peperone, accertatevi che siano completamente immersi nell'olio, lasciateli dorare per pochi secondi.
Togliete i peperoni dalla padella, fateli scolare per bene e lasciateli stemperare, aggiungete un pizzico di sale fino e voilà i peperoni cruschi sono pronti!
Ora potete decidere di mangiarli così come sono, a mò di patatine oppure sbriciolarne alcuni per impreziosire ad esempio un piatto di strascinate con le cime di rapa, oppure potete usarli come contorno a secondi piatti cotti al forno.
I peperoni cruschi possono essere anche polverizzati e utilizzati, in Basilicata infatti, la polvere di peperoni cruschi è utilizzata nella produzione di salumi e formaggi come aroma, oppure come riporta Tinuccia dal suo blog, per la realizzazione di splendide e saporitissime focacce.

I peperoni cruschi possono essere acquistati nella versione già fritta per chi non vuole rischiare di sbagliare nella frittura o da friggere per chi vuole cimentarsi...

martedì 1 dicembre 2009

Sapori dei Sassi, e-commerce prodotti tipici di Puglia e Basilicata


Avrei dovuto farlo prima, ma meglio tardi che mai...
Vorrei presentarvi il mio e-commerce di prodotti tipici lucani e pugliesi appena messo online (ha una settimana di vita) dopo mesi e mesi di gestazione è finalmente venuto alla luce.
Credo e mi auguro sia anche l'impressione vostra che sia valsa la pena attenderlo così tanto, quello che ne è venuto fuori mi soddisfa.
A distanza di circa un anno e mezzo dalla nascita del negozio fisico ubicato nei rioni Sassi di Matera ecco la versione web che contempla molti più prodotti, infatti sul web ci siamo allargati anche alla vicina Puglia.
Io e Angela (my girlfriend, nonchè responsabile del negozio) gestiamo questa attività nata dalla passione per l'enogastronomia legata al nostro territorio. Selezioniamo solo prodotti di alta qualità, (nulla che si trovi nella grande distribuzione, ovviamente) molti dei quali biologici, visitando personalmente le aziende una per una, quasi tutte aziende agricole.
Ovviamente la gamma dei prodotti è in continua crescita, ma già ora è possibile scegliere tra più di 250 prodotti tipici provenienti da Puglia e Basilicata, alcuni davvero particolarissimi... conoscete i ceci neri? le melanzane rosse? i peperoni cruschi?...
Le consegne dei pacchi sono garantite nel giro di 24 - max 48 ore dal pagamento direttamente a casa, ecco il motivo per il quale siamo in grado di proporre anche il Pane di Matera, siamo certi che vi arrivi ancora fresco e fragrante.
In questo blog e in quello collegato al negozio, gestito da Angela, cercheremo di recensire i prodotti più particolari sconosciuti per molti oltre che ricette tipiche di Puglia e Basilicata realizzate con i prodotti presenti nel nostro e-commerce.
Tutta la tradizione enogastronomica lucana e pugliese a portata di click www.saporideisassi.it
Related Posts with Thumbnails