giovedì 8 luglio 2010

#aglianicodelvulture1, l'evento da non perdere!

Il 5 e 6 agosto la Basilicata sarà di scena con un piccolo grande evento enogastronomico. Dalla passione di Vittorio Rusinà e Sara Carbone nasce #aglianicodelvulture1, l'evento (vinicolamente parlando) più atteso dell'estate! Nato su Twitter ha subito trovato il consenso e l'entusiasmo dei più autorevoli twitteri eno-gastronomici ('mmazza che paroloni...), produttori, enotecari, bloggers, giornalisti e appassionati si danno appuntamento nella bottaia di Sara Carbone a Melfi, il 5 agosto per scoprire il meglio che la Basilicata offre in tema di enogastronomia.
Prevista una degustazione alla cieca di 8 aglianico del vulture doc e di altre particolari espressioni di questo straordinario vitigno. In serata cena a Potenza presso l'antica Osteria Marconi.

Il 6 agosto, invece, dopo la visita alla cantina Basilisco, i partecipanti si recheranno a Matera, dove ad attenderli ci saremo io e Angela. L'entusiasmo è alle stelle, l'iniziativa ci è piaciuta tantissimo sin dai primi timidi "cinguettii", per questo ci stiamo prodigando affinchè sia un successo. Da Sapori dei Sassi, nel cuore del Sasso Caveoso, sarà allestita una degustazione di prodotti tipici lucani, nel primo pomeriggio, invece, presso il panificio Perrone ci attende il laboratorio del Pane di Matera IGP, (a detta di molti il miglior pane del mondo) dove scopriremo i segreti di questo favoloso prodotto e, dopo aver assistito alla dimostrazione del mastro fornaio, potremo provare a realizzarlo con le nostre mani sotto la supervisione del presidente del consorzio di tutela del pane di Matera igp, Massimo Cifarelli.
Dopo quella che vi garantisco sarà una favolosa esperienza, è d'obbligo una visita guidata ai Sassi di Matera, patrimonio mondiale Unesco dove scoprirete il fascino di una città antichissima, case e strade scavate nella roccia, custodi della cultura contadina che ha da sempre contraddistinto la città di Matera. Abitati sino al 1954, quando definiti vergogna nazionale, per le precarie condizioni igienico-sanitarie, i due terzi di tutti gli abitanti della città dovettero forzatamente abbandonare le loro case e trasferirsi in nuovi rioni per decisione dello Stato. Era la prima volta al mondo che ciò accadeva. Da allora molto è cambiato, da vergogna nazionale a Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
In serata cena presso il ristorante Baccanti nel Sasso Caveoso, in compagnia di Franco Ventricelli, titolare dell'azienda vitivinicola Colli della Murgia e i sui vini da agricoltura biologica.

PS: per la visita ai Sassi di Matera, sconsigliatissimi tacchi a spillo per le signore, io ve l'ho detto...
Related Posts with Thumbnails