martedì 22 novembre 2011

Puer Apuliae 2004 Rivera - Castel del Monte doc

L'azienda vinicola Rivera è una delle aziende con la più lunga tradizione di Puglia, in attività sin dagli inizi del '900, ad oggi sono arrivati con l'ingresso di Sebastiano De Corato, alla quarta generazione di viticoltori.
Quello che cercherò di raccontarvi oggi è la punta di diamante della produzione vinicola di Rivera, il Puer Apuliae che insieme al Falcone, Lama di Corvo e al Cappellaccio costituiscono i Cru dell'azienda.

Ho apprezzato un Puer Apuliae del 2004, vino prodotto da 100% uve Nero di Troia, cosa di per sè abbastanza rara da trovare poichè questo vitigno è alquanto "ostico" da vinificare e proporre in purezza, ostico perchè ha caratteristiche di ruvidità difficilmente riscontrabili in altri vitigni, a maggior ragione il Puer Apuliae risulta essere una sfida vinta.

Si presenta con un colore viola impenetrabile con un unghia appena aranciata.
Dopo necessaria ossigenazione il vino spalanca le sue porte ai profumi di frutta rossa passita, ciliegie, ribes rosso, prugne, e nobili sentori speziati donati dal passaggio in barrique.
In bocca è potenza allo stato puro, muscoloso, nerboruto, possente. Con mia grande sorpresa i tannini si sentono ma senza essere invadenti e predominanti, anzi alquanto morbidi, il riposo in barrique è riuscito a domarli. Il finale è abbastanza lungo e si chiude su note di frutta speziata, cuoio, tabacco, amarena...

L'abbinamento ideale non può che essere sui saporiti piatti della tradizione gastronomica pugliese, arrosti di carne rossa e primi piatti succulenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails