martedì 29 maggio 2012

ES Primitivo ed Il Rogito, vincitori dell'Oscar del Vino

E chi l'avrebbe detto mai che due vini provenienti dal profondo Sud, (Basilicata e Puglia) potessero arrivare tanto in cima da essere premiati con l'Oscar del Vino? Eppure è accaduto proprio poche ore fà, in occasione della manifestazione più glamour del mondo del vino svoltasi ieri sera a Roma durante la quale sono stati premiati i vini e le personalità che si sono distinte per impegno e professionalità grazie alle quali il vino italiano si afferma sempre più nel mondo.

Per quanto riguarda i vini premiati, diverse erano le categorie in cui erano suddivisi i vini, il Rogito prodotto da Cantine del Notaio è il vincitore dell'Oscar del Vino 2012 per la categoria miglior vino rosato. Prodotto da uve 100% aglianico (del Vulture), un rosato che ho sempre definito "atipico", un rosso travestito da rosato, dall'attraente colore cerasuolo intenso, dall'importante gradazione alcolica (ben 14,5°) e dall'altrettanto importante struttura. Suadenti aromi di piccoli frutti rossi si alternano ad eleganti ed appena accennati sentori speziati. Un rosato tutt'altro che esile, in grado di poter sostenere anche piatti succulenti e speziati. Affinato un anno in barrique.

Il Primitivo di Manduria ES di Gianfranco Fino è risultato il miglior vino rosso, premiato anch'esso con l'Oscar del Vino. ES è prodotto da uve Primitivo in purezza, da vecchie vigne a bassa resa, Gianfranco Fino crea un  nettaro di straordinaria concentrazione ed indiscutibile eleganza. Rubino cupo, un ventaglio di aromi fruttati si mescola a sentori di cuoio, tabacco e cioccolato, morbido, sensuale con tannini fitti e setosi. Un finale manco a dirlo molto molto lungo e coerente sino in fondo.

L'Oscar assegnato al Primitivo ES è probabilmente ancor più "pesante" di quello ricevuto da Cantine del Notaio poichè la categoria dei migliori vini rossi è certamente la più difficile da battere per un vino del Sud, la concorrenza è tra le più agguerrite, vedi Piemonte e Toscana in primis; due regioni che hanno fatto e continuano a fare la storia del vino italiano. Per tutti questi motivi la gioia e la soddisfazione di Gianfranco Fino e sua moglie Simona è più che meritata, una gioia che mi sento di condividere augurandomi che tutta la Puglia (nel caso di Fino), e la Basilicata (nel caso di Cantine del Notaio) possano fare lo stesso, poichè è grazie a queste aziende, che da oggi anche il Sud del vino conta.

3 commenti:

  1. Dall'8 all'11 luglio ho soggiornato per tre fantastici giorni a Matera. Al termine di una visita guidata abbiamo potuto degustare alcune specialità locali bel bel negozio di Enogastronomia di Angela e Giuseppe. Due ragazzi simpatici e preparati nel loro lavoro. Mentre mia moglie chiedeva spiegazioni ad Angela su questo e quel prodotto ( iniziando così la fase di riscaldamento ginnico della carta i credito :-)) ), io osservavo le bottiglie di vino bellamente esposte. Si avvicina Giuseppe e comincia ad illustrare i prodotti. Dal momento che avevo alcune scelte già in mente , mi sono indirizzato su alcuni produttori di Aglianico del Vulture. E' iniziato un dialogo con Giuseppe , inizialmente riguardo le varie tipologie esposte , per proseguire su aspetti del vino più generici , come due appassionati fanno anche con opinioni diverse. Sono un grande appassionato degustatore cresciuto in una grande Associazione con la quale sono diventato Sommelier , abbonato Bibenda e a tante altre riviste e guide , frequentatore di Ogni evento, corso e manifestazioni varie. Tuttavia negli anni ho sviluppato una discreta capacita autocritica , di opinione e comprensione di tutto quello che circonda il meraviglioso mondo dove il vino e' un elemento che più di altri unisce le passioni, le amicizie e rende piacevole la vita .. Quindi inizio a parlare di vino con Giuseppe e apprezzo di trovarmi al cospetto un interlocutore vivace e preparato , magari un po' rigido nelle convinzioni, ma sempre corretto e disponibile ad ascoltare . Cerco di sollecitare il dialogo su un argomento che mi sta a cuore : " parteggiare per questo o quel vino, questa o quella zona vinicola , questa o quella cantina , questa o quella filosofia di produrre il vino " . Ecco per cui ho glissato quando , criticando le varie guide del vino o i vari concorsi sui vini , il buon Giuseppe in modo bonariamente provocatorio mi chiede se conoscessi Gianfranco Fino . Insomma avevo anche l' invito di Bibenda per la presenza a Roma in occasione dell' Oscar del Vino 2012 . Il buon Giuseppe voleva mettermi alla prova, bene il dialogo e' diventato più stimolante . Sono convinto assertore della libertà di raccontare il vino , senza ossessioni o condizionamenti delle varie guide commerciali o di concorsi che molto spesso vedono la partecipazione di produttori con vini da competizione per ovvi motivi commerciali , ottimi vini intendiamoci , ma la realtà va oltre tutto ciò. Inviterei tutti i lettori del blog a leggere il bellissimo articolo di Gianni Mura " Sensi Nonsense " su Enogea 41 ( una rivista di vino bimestrale INDIPENDENTE , molto competente , esaustiva e indispensabile strumento nel lavoro del vino che sia enoteca o qualsiasi bottega che propone vino ) . Poi Giuseppe e il sottoscritto ci siamo sciolti trovando un punto comune riguardo la valorizzazione dei piccoli vignaioli che raccontano il territorio meglio dei grandi produttori. Poi come cita il buon Masnaghetti su Enogea " ricordate infine che nulla può sostituire il vostro palato e che nulla e' più divertente e gratificante dell'assaggiare i vini in prima persona , usando bicchieri di forma opportuna e avendo cura di portare i vini alla giusta temperatura ....." .
    Intanto io e mia moglie oggi abbiamo degustato alcuni prodotti acquistati nel negozio di Angela e Giuseppe ( i vini non ancora ) , semplicemente buonissimi.

    Tommaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tommaso, felice di ritrovarti qui!

      Elimina
  2. Ma se queste due vini hanno vinto quel premio vuol dire che sono di ottima qualità,e si lo saranno meritato.Vorrei tanto assaggiarli ,.Ottimo post.Un abbraccio.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails