lunedì 19 novembre 2012

Tuderi Dettori, un Cannonau Unico

Alessandro Dettori (attuale proprietario di Tenute Dettori) è un personaggio alquanto raro nel panorama vitivinicolo italiano; la sua dedizione al territorio in cui vive e lavora è totale, questo sia per l'amore incondizionato verso la natura che per la fede incontrastabile nel proporre uno stile riconoscibilissimo senza mai scendere a compromessi a discapito della sua amata terra.

Tenute Dettori ha sede a Badde Nigolosu, nel comune di Sennori in provincia di Sassari, questo è il luogo dove vengono coltivate le vigne e prodotti vini come il Tuderi rosso, vini ottenuti nel totale rispetto delle uve, senza l'utilizzo di procedimenti produttivi che non seguano integralmente i dettami dell'agricoltura biodinamica.

Ho avuto il piacere di assaggiare il Tuderi annata 2005, un Cannonau in purezza prodotto senza l'utilizzo di lieviti selezionati, senza solfiti aggiunti, senza chiarifica nè filtrazioni di nessun tipo, un cannonau unico, di chiaro stile Dettori.
Dal colore granato, all'olfatto dopo adeguata ossigenazione si presenta con un ventaglio aromatico prorompente improntato dapprima su profumi di erbe aromatiche mediterranee, proprio così, un vino rosso che profuma di capperi, rosmarino, origano, timo ed altre erbe essiccate. Lasciato lì nel bicchiere per alcuni minuti poi vi ho ritrovato i classici frutti rossi accompagnati da acciughe, crosta di pane e note mentolate, a dimostrazione di una evoluzione straordinaria. Curioso di quello come potesse esprimersi al palato, ho trovato un corpo di ottima struttura senza mai risultare pesante, l'acidità a corredo ne snellisce le movenze che risultano eleganti e grintose. Equilibrato e armonico, tannini precisi, perfettamente integrati, succoso. Persistente è dire poco, ritorni fruttati e di piante aromatiche tipiche del territorio sardo segnano il finale, molto lungo.
Grande facilità di beva, profumi indescrivibilmente "territoriali" per un vino fuori dal comune.

1 commento:

  1. Ho assaggiato anche io questo vino ,ma è cosa di un'altro mondo ,ha un sapore squsisito e il suo aroma cosi intenso rimane nel olfato.Optimo post

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails